il sito che state visitando è stato progettato per essere visualizzato con i più recenti e diffusi browser per il web e interfacce di tipo diverso. Questo assicura una compatibilità e una accessibilità superiori a quelle dei siti progettati con strutture tradizionali, i browser non compatibili visualizzano comunque correttamente tutte le informazioni presenti nella pagina.
Esami di Stato per abilitazione alla professione di assistente sociale Tutti i portali della comunitàPortali Motore di Ricerca InternoCerca EventiEventi News di tutta la comunitàNews webmailwebmail vai a unipiunipi.it
le ultime notizieULTIME NOTIZIE

27-06-2013 23:38:31

Ammissioni alla II prova scritta ALBO B - 2013 I

continua

24-06-2013 22:32:50

Ammissioni alla prova orale - Albo A 2013 - I

continua

24-06-2013 22:27:33

Ammissioni II prova scritta - Albo A 2013 I

continua

24-06-2013 22:23:18

Date e informazioni sulle prove per l'ALBO B

continua

12-06-2013 17:19:05

Convocazione e Informazioni Prove Albi A e B

continua

07-06-2013 13:01:18

Commissione Esame di Stato 2013 e altre NEWS

continua

10-05-2013 09:03:34

Valutazione degli incontri di orientamento alla preparazione

continua

12-04-2013 16:15:12

È uscito il bando 2013

continua

11-04-2013 10:11:33

Date Incontri di orientamento alla preparazione

continua

11-03-2013 07:52:25

Ordinanza Ministeriale - Esami di Stato di abilitazione professionale 2013

continua

11-04-2013 15:46:06

Temi e prova pratica - II Sessione 2012

continua

Archivio Notizie

www.sp.unipi.it > Esami di Stato per abilitazione alla professione di assistente sociale

Esami di Stato per abilitazione alla professione di assistente sociale



Sede di Pisa

 

  1. Che cos'è l'esame di Stato

  2. I principali riferimenti normativi

  3. Modalità di svolgimento dell'esame

  4. Argomenti oggetto delle prove

  5. Esame di stato 2011

  6. Per prepararsi all'esame di stato

  7. Link utili

 


------------------------------------------------------------------------------------------------------ 

I. CHE COS'E' L'ESAME DI STATO

------------------------------------------------------------------------------------------------------ 

  • Per esercitare le professioni di assistente sociale e di assistente sociale specialista è necessaria l’iscrizione all’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione dove si risiede. La Legge vincola tale iscrizione al superamento dell’esame di Stato del livello attinente la rispettiva Laurea, come indicato dal D.P.R.328 del 2001 (G.U. n. 190 del 17/8/2001), che ha recepito la riforma universitaria del 1999 ed i differenziati livelli di esercizio professionale: Albo A per Assistenti Sociali Specialisti, Albo B per Assistenti Sociali. Per la regolamentazione dell’esame si fa invece ancora riferimento al D. M. n. 155 del 1998 (G.U. n. 117 del 22/5/98)

-

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

II. I PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI

------------------------------------------------------------------------------------------------------ 

  • Decreto del Pres. della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328 Pubblicato nel S.O. n. 212/L alla G.U. n. 190 del 17 agosto 2001. Modifiche ed integrazioni della disciplina dei requisiti per l'ammissione all'esame di Stato e delle relative prove per l'esercizio di talune professioni (psicologi - assistenti sociali), nonchè della disciplina dei relativi ordinamenti.
  • D.M. 30 marzo 1998, n. 155 Regolamento recante norme sull'esame di Stato di abilitazione all'esercizio della professione di assistente sociale

 

-

------------------------------------------------------------------------------------------------------

III. MODALITA' DI SVOLGIMENTO DELL'ESAME

------------------------------------------------------------------------------------------------------ 

Gli esami di Stato di abilitazione all'esercizio della professione di assistente sociale consistono in due prove scritte, una prova pratica e una prova orale (Ex Art. 3 Decreto Ministeriale n. 155 del 30 marzo 1998). 

  1. La prova scritta verte sugli aspetti sia teorici che applicativi delle discipline dell'area di servizio sociale: teoria e metodi del servizio sociale con esplicito riferimento ai suoi principi, fondamenti, metodi, tecniche professionali, politica sociale, organizzazione del servizio sociale. 
  2. La commissione propone tre temi tra i quali viene sorteggiato quello da svolgere.
  3. Il tempo massimo per la prova scritta è stabilito in cinque ore.
  4. Per gli elaborati delle prove scritte dovrà essere garantito l'anonimato dei candidati mediante l'obbligo di deposito e di conservazione degli elaborati medesimi in buste chiuse e sigillate non trasparenti, con le generalità del candidato contenute in un apposito foglio in busta separata.
  5. La prova orale consiste in una discussione individuale riguardante l'elaborato scritto e argomenti teorico-pratici relativi all'attività svolta durante il tirocinio professionale nonché i relativi riferimenti istituzionali e legislativi.
  6. La prova pratica consiste nell'analisi, nella discussione e nella formulazione di proposte di soluzione di un caso prospettato dalla commissione.
  7. Sono ammessi alla prova orale quei candidati che abbiano raggiunto i sei decimi del voto sia nella prova scritta che in quella pratica.
  8. La commissione delibera al termine di ciascuna prova orale e pratica assegnando i voti di merito.
  9. Il candidato ottiene l'idoneità quando ha conseguito almeno i sei decimi dei voti in ciascuna delle prove previste.
  10. Al termine dei lavori la commissione riassume i risultati degli esami ed assegna a ciascun candidato il voto complessivo derivante dalla somma dei singoli voti riportati in ciascuna prova.

-

------------------------------------------------------------------------------------------------------ 

IV. ARGOMENTI OGGETTO DELLE PROVE

------------------------------------------------------------------------------------------------------ 


SEZIONE A - L’Esame di Stato e' articolato nelle seguenti prove (art. 22 ex D.P.R. del 5 giugno 2001, n. 328):

  • a) una prima prova scritta, sui seguenti argomenti: teoria e metodi di pianificazione, organizzazione e gestione dei servizi sociali; metodologie di ricerca nei servizi e nelle politiche sociali; metodologie di analisi valutativa e di supervisione di servizi e di politiche dell'assistenza sociale;

  • b) una seconda prova scritta applicativa, sui seguenti argomenti: analisi valutativa di un caso di programmazione e gestione di servizi sociali; discussione e formulazione di piani o programmi per il raggiungimento di obiettivi strategici definiti dalla commissione esaminatrice;

  • c) una prova orale sui seguenti argomenti: discussione dell'elaborato scritto; argomenti teorico-pratici relativi all'attivita' svolta durante il tirocinio; legislazione e deontologia professionale.

  • 3. Agli esami di Stato di cui al comma 1 sono ammessi anche gli assistenti sociali non in possesso di laurea specialistica, iscritti all'albo, ai sensi della normativa previgente, da almeno 5 anni alla data di entrata in vigore del presente regolamento e che hanno svolto per almeno 5 anni le funzioni di cui all'articolo 20, comma 2.

 

SEZIONE B - L'Esame di Stato e' articolato nelle seguenti prove (art. 23 ex D.P.R. del 5 giugno 2001, n. 328):

  •  a) una prima prova scritta nelle seguenti materie o argomenti: aspetti teorici e applicativi delle discipline dell'area di servizio sociale; principi, fondamenti, metodi, tecniche professionali del servizio sociale, del rilevamento e trattamento di situazioni di disagio sociale;

  • b) una seconda prova scritta nelle seguenti materie o argomenti: principi di politica sociale; principi e metodi di organizzazione e offerta di servizi sociali;

  • c) una prova orale, sulle seguenti materie o argomenti: legislazione e deontologia professionale; discussione dell'elaborato scritto; esame critico dell'attivita' svolta durante il tirocinio professionale;

  • d) una prova pratica nelle seguenti materie o argomenti: analisi, discussione e formulazione di proposte di soluzione di un caso prospettato dalla commissione nelle materie di cui alla lettera a).

-

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

V. ESAME DI STATO 2013

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

NEW Bando 2013 

Il bando 2013 è pubblicato all’albo ufficiale dell’Ateneo http://alboufficiale.unipi.it e su http://www.unipi.it/ 

Si può inoltre scaricare dalle NEWS e da QUI

Trovate al seguente LINK le date delle prove 2013 e alcune informazioni amministrative sull'Esame di Stato per Assistente Sociale e Assistente Sociale Specialista e a questo LINK i membri della Commissione giudicatrice 2013.

------------------------------------------------------------------------------------------------------

VI. PER PREPARARSI ALL'ESAME DI STATO

------------------------------------------------------------------------------------------------------ 

 

Note di orientamento

L'esame di stato costituisce un passaggio fondamentale nel percorso di carriera delle e dei futuri assistenti sociali. I candidati devono dimostrare un livello di preparazione sui contenuti di Servizio e Politica Sociale fondato su una molteplicità di conoscenze sia di tipo teorico-metodologico che pragmatico-attitudinale-sperimentale. Essendo questa una prova di accesso alla professione, viene richiesto alle candidate e ai candidati di mettere a frutto tanto il percorso di studi in aula e sui testi di riferimento, quanto quello empirico effettuato attraverso il tirocinio; e di saper valorizzare, facendoli interagire, i presupposti teorici e metodologici con le conoscenze pragmatiche e relazionali.

Per una migliore definizione della preparazione teorica può essere utile ripercorrere i programmi di studio dei principali esami di indirizzo dei corsi e sviluppare approfondimenti tematici cercandone riferimenti nelle materie che riconducono le principali premesse teorico-metodologiche (sociologiche, psicologiche, organizzative, ecc.) al quadro normativo e ai fondamenti valoriali della professione.

Per quanto riguarda le conoscenze pragmatiche e relazionali, può essere utile recuperare le pur limitate esperienze svolte nel sistema dei servizi attraverso il tirocinio e cercare di enucleare le molteplici variabili (di tipo territoriale, normativo, organizzativo, metodologico, relazionale, pragmatico, fenomenologico e valoriale) caratteristiche di quello specifico percorso. A questo proposito si ricorda che è molto importante focalizzare gli elementi di complessità del lavoro sociale nel più ampio quadro di funzionamento del sistema di politiche e servizi di welfare.

La qualità delle conoscenze necessarie al superamento dell'esame di stato richiede, infatti, che i contributi di natura teorica piuttosto che pragmatica offerti dal corso di studi, non siano trattati separatamente. La possibilità di ricongiungere teoria, metodologia e prassi dell'intervento sociale è ciò che determina l'effettivo valore aggiunto del percorso. I diversi apporti conoscitivi acquisiscono, di fatto, tanto più valore quanto più si riesce a contrastare il rischio che gli stessi siano attualizzati o percepiti alla stregua di mondi separati o addirittura reciprocamente estranei. Ciò in considerazione di almeno tre questioni fondamentali:

Primo, il ruolo dell'Assistente Sociale si determina in un sistema sempre più complesso di rapporti istituzionali, organizzativi, relazionali e metodologici, che devono rendere fattiva ed efficace l'interazione fra i piani logici delle politiche e dell'intervento sociale, del governo e dell'attuazione, dei diversi livelli decisionali coinvolti, in un quadro di rapporti che comprende una molteplicità di attori.

Secondo, deve farsi carico di fenomeni e situazioni di crescente complessità in quanto a forme del disagio, tipi di domande e di bisogni, intrecci variabili tra fattori socio-economici, territoriali ed extra-territoriali, relazionali, emotivi, etnico-culturali e di salute fisica e mentale.

Terzo, deve operare in condizioni difficili in quanto a disponibilità di risorse, riconoscimento, frammentazione istituzionale e lavorativa, stress emotivo, ecc., dove gli operatori devono fare i conti, allo stesso tempo, con la fragilità delle situazioni e con le condizioni di fragilità di attualizzazione della propria figura.

Può quindi essere importante affrontare una preparazione di ampio respiro, che cerchi di recuperare il senso profondo delle conoscenze sviluppate e sostenere l'uso intelligente delle medesime, evitando scorciatoie che conducono ad una informazione superficiale difficilmente utilizzabile e poco adeguata al superamento delle prove.

  

Incontri di orientamento alla preparazione all'esame di stato

Destinatari, modalità e contenuti principali:
Gli incontri sono rivolti a tutti gli studenti interessati a partecipare alle prove degli Albi A e B dell'Esame di Stato 2012.
Lo scopo è offrire un'informazione di base sull'organizzazione dell'esame e i contenuti delle prove nonchè alcune indicazioni orientative sulla preparazione personale dei candidati. È inoltre proposto un lavoro di gruppo su alcuni contenuti possibili delle prove e un momento di informazione e confronto sulle caratteristiche, le problematicità e le risorse della professione, dell'albo professionale e del codice deontologico.
La modalità è in parte frontale e in altra teorico-attiva e prevede brevi interventi informativi, lavori di gruppo, momenti di confronto e discussione.

Tempi e modi:
La durata complessiva degli incontri è di circa 9 ore.
La partecipazione è libera e gratuita ma è necessario segnalare la prorpia partecipazione con almeno 3 giorni di anticipo inviando una mail all'indirizzo  
tirocinio@dss.unipi.it


Date
Gli incontri si tengono alcune settimane prima della prima data di convocazione. 
Date per gli appelli giugno 2013 sono le seguenti:

22 aprile 2013 ore 11.00 – 18.30
23 aprile 2013 ore 9.00 – 18.30
24 aprile 2013 ore 15.00 - 18.00

Programma di dettaglio: consultare le NEWS e QUI
Questionario di valutazione somministrato ai partecipanti QUI 
Risultati della valutazione dei partecipanti QUI 

Per chi vuole consultare i temi delle precedenti Prove Scritte svolte presso la Sede di Pisa, è possibile scaricare da questi link: 

Temi estratti a Pisa 2008-10 
Temi delle prove 2011 
Temi e prova pratica Albo B I Sess. 2012
Temi e prova pratica Albi A e B - II Sessione 2012


Per chi vuole consultare alcuni "casi-tipo" utilizzabili nel corso delle Prove Pratiche: 
E' possibile scaricare il file con i Casi Tipo esemplificativi (simili a quelli utilizzati durante prove pratiche di anni precedenti)

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------

VII. LINK UTILI

------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dopo l’esame di stato: 

A chi rivolgersi per l'iscrizione all’albo: 
Ordine Professionale degli Assistenti Sociali della Regione Toscana 
Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali

A chi rivolgersi per il certificato di abilitazione:
Ufficio Esami di Stato di Ateneo  esamidistato@adm.unipi.it e 
QUI